mercoledì, luglio 18, 2012

The Grand Budapest Hotel: Wes Anderson vs Johnny Deep

Chissà se almeno lui riuscirà nell’impresa. Stiamo parlando di Wes Anderson e del suo "The Grand Budapest Hotel" nuova fatica del regista americano ancora in fase di pre produzione ma già in grado di sorprenderci con l’ingaggio di Johnny Deep, star planetaria dalle scelte di lavoro ultimamente in ribasso sotto il profilo artistico e molto attente all’aspetto mercantile peraltro ripagato dagli incassi al botteghino.  

Cosi dopo "The Lone Rangers" in cui la tendenza al make–up estremo ed un po’ sciroccato sembra, almeno dalle prime foto, farla ancora da padrone l’attore di “Edward mani di forbice” e di “Ed Wood” potrebbe tornare a recitare per davvero grazie al progetto allestito da una mente a cui non manca la capacità di saper gestire e far rendere al meglio star di difficile cabottaggio come Bill Murray, coinvolto (pare) nel progetto insieme a udite udite Angela Lansbury, famosa "signora in giallo" della serie televisiva. Un ensemble di attori che assieme all’atipicità del regista potrebbe ridarci se non la faccia, immolata al silicone, almeno il talento di un attore che da un po’ di tempo facciamo fatica a riconoscere. La speranza è sempre l’ultima a morire

4 commenti:

Ingo Bauer - registratore cassa ha detto...

Ciao, apprezzo la tua scrittura. Siamo venuti questo hotel per 3 notti in luna di miele recente ed è stato perfetto. Champagne all'arrivo, una bella camera con una vista incantevole e il personale cordiale. Inoltre la colazione era deliziosa e aveva tutto ciò che si possa desiderare. La posizione era perfetta, come si poteva andare ovunque a piedi e ci sono stati alcuni ottimi ristoranti sulla stessa strada. Consigliatissimo, ci torneremo l'anno prossimo. grazie!

Fabrizio ha detto...

Voglio il nome di questa nuova droga:-))

Anonimo ha detto...

secondo me se lo diciamo a Cronemberg co fà su un film..:))

nickoftime

Lidia Zitara ha detto...

Sì, anche io mi sono trovata bene in questo hotel, servizio rapido e cortese, consigliatissimo!

ma venendo a noi: infine Depp non è stato ingaggiato, il film non è piaciuto al pubblico raffinato a cui era rivolto, e al posto di Angela lansbury c'era l'iconica Tilda Swinton.

Rimane la bellezza della casualità dello spam.