venerdì, marzo 07, 2008

Film in sala dal 7 marzo

Titolo: Grande Grosso e..Verdone
Regia: Carlo Verdone
Genere: Commedia
Produzione: Italia

Titolo: Lezioni di felicità. Odette Toulemonde
Regia: Eric-Emanuel Schmidtt
Genere: Commedia
Produzione: Francia/Belgio

Titolo: Sonetàula
Regia: Salvatore Mereu
Genere: Drammatico
Produzione: Italia

Titolo: Vogliamo anche le rose
Regia: Alina Marrazzi
Genere: Doc
Produzione: Italia

Titolo: Biùtiful Cauntri
Regia: Esmeralda Calabria, Andrea D'ambrosio,Peppe Ruggiero
Genere: Doc
Produzione: Italia

Titolo: Cenerentola e gli 007 nani
Regia: Paul Bolger, Yvette Kaplan
Genere: Animazione
Produzione: Usa/ Germania

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Per quanto mi riguarda non è una settimana eccezzionale ma consente di recuperare qualche titolo smarrito per strada ed ancora nelle sale. Dei nuovi da segnalare i due doc italiani, Biutiful Cauntri gettonatissimo all'ultimo TFF per la sua scottante attualità: si parla della Campania, delle sue discariche abusive di rifiuti tossici, delle persone che lottano contro i crimini ambientali, ed anche Vogliamo anche le rose di Alina Marrazzi,di cui abbiamo già pubblicato la rece,un documentario di montaggio per illustrare l'emancipazione al femminile a cavallo dei 50/60.
Di Verdone mi pare inutile parlare perchè si presenta da solo: il nuovo mattatore della commedia italiana valòe sicuramente una visita al cinema, magari nelle prime ore del pomeriggio di un giorno feriale per evitare le onde barbariche che di sicuro invaderanno le sale. Sonetaùla di Salvatore Mereu è l'opera seconda del regista sardo già apprezzato per Ballo a tre passi: Sonetàula è il nome del giovane pastore che nella Sardegna degli anni 30 decide di dare una svolta alla propria vita.
Buona visione

ethan ha detto...

ciao cinemaniaci, a verona è uscito verdone e il film di julian schnabel. sono in pieno sconforto cinematografico.secondo voi il cinema sta morendo? ecco alcuni critici che negli ultimi anni lo hanno decretato o accennato. goffredo goffi, enrico ghezzi, pier maria bocchi, emanuela martini.

veri paccheri ha detto...

Per quanto riguarda la commedia all'italiana la grande delusione dell'anno 2008 è per me rivedere sullo schermo questo titolo di carlo verdone che, ahimè, volente o nolente, continua a riciclarsi palesemente senza pudori.
ho amato molto il verdone degli anni '80 (acqua e sapone, troppo forte, bianco rosso e verdone, borotalco, un sacco bello) e quello delle buone commedie di "al lupo al lupo", "compagni di scuola", "io e mia sorella", "stasera a casa di alice", "l'amore e' eterno finche' dura".
vederlo sprecare in questo modo talento e risorse fa male al fegato, e al cuore.
di flop ne ha girati parecchi, va bene, lo sappiamo, ma so che ha le doti per regalarci una buona commedia.
ha giustificato l'operazione con la scusa che e' stato il pubblco a chiedergli di rifare certi personaggi. mah... che dire?... non dico niente...
forse (??? diciamo senza forse) è un momento per la commedia italiana di profonda e sconfortante povertà di argomenti, di buio comico assoluto, di zero satira moderna.
aiuto, qualcuno faccia qualcosa.

ethan ha detto...

leggo proprio ora che il documentario biùtiful cauntri in italia è uscito in venti copie. mentre la bbc e la tv tedesca vogliono acquistarne i diritti, la rai non ha mostrato nessun interesse. quando è che in italia cambierà qualcosa?